Valute:


Carrello della spesa 0 articoli






Abiti da sposa

Accessory

Non si può trascurare la scelta degli accessori che completano e valorizzano l'abito

Quando una donna decide di sposarsi, probabilmente la prima cosa che le verrà in mente sarà immaginarsi in abito da sposa. Ma una volta scelto il vestito, che la renderà protagonista bellissima e perfetta, la promessa sposa non dovrà trascurare la scelta di tutti quegli accessori che andranno a completare e valorizzare l'immagine dell'abito. Non dovrà sottrarsi neanche a quei piccoli riti beneaugurati che vogliono che il giorno del matrimonio s'indossi qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di prestato e qualcosa di blu. Ma torniamo agli accessori, primo fra tutti il velo. Una volta era usanza tramandare il velo di generazione in generazione e occorreva scegliere un abito che s'intonasse al velo ricevuto in dono. Oggi è più comune l'uso di un velo creato ad hoc per la sposa, naturale complemento del suo abito. Si può scegliere tra un velo sobrio e leggero in tulle liscio o cosparso di pie-ole perle o fiori, o ancora un velo in sciffon oppure in pizzo. In quest'ultimo caso la scelta è ampia: i pizzi di Bruxelles e di Bruges, famosi in tutto il mondo, o quelli italiani, non meno belli, come il pizzo al tombolo, o quelli di Burano. Il velo che si sceglierà potrà essere trattenuto da una coroncina di fiori o da un diadema, semplicemente posato sul capo o indossato aH'americana, più corto davanti, a coprire il volto, e allungato dietro con una coda. Importante è che il velo, che dona alla sposa un area di mistero e di romanticismo, sia adeguato al tono della cerimonia e non costituisca elemento d'impaccio. Tra gli accessori, un dettaglio importante da non sottovalutare sono le scarpe, alle quali spesso boutique e atelier provvedono proponendo soluzioni coordinate all'abito. Se questo non accade, occorrerà scegliere un modello che ben s'intoni al vestito. Una decolté con tacco alto è la scelta più classica, ma oggi la moda non impone regole troppo rigide perciò si potrà scegliere differentemente, l'importante è ricordarsi che le scarpe si vedono e dovranno quindi essere scelte con cura, attenzione e buon gusto! Per quel che riguarda la borsina, non è necessaria, anzi in chiesa è da evitare, perché tra le mani deve spiccare solo il bouquet. Anche i guanti non sono necessari, ma ben si adattano ad una cerimonia formale, purché non si dimentichi di sfilarli dopo l'ingresso in chiesa, e di poggiarli accanto al bouquet sull'inginocchiatoio. Anche per questo dettaglio, la scelta è varia sia per quel che riguarda il tessuto: pizzo, tulle, seta o cotone per la sposa di primavera, raso pesante o capretto per la sposa d'inverno; sia per la lunghezza che in ogni caso deve essere adatta allo stile dell'abito: quelli corti che arrivano al polso si adattano a qualsiasi vestito, quelli sino al gomito ed oltre vanno bene per abiti senza maniche o con la spalla appena prolungata. C'è poi la lingerie, che sebbene sia un dettaglio, ha il compito di rendere impeccabile l'immagine finale di un abito. E' dunque indispensabile scegliere un reggiseno, un body o un paio di slip che lascino la più ampia libertà di movimento e che abbiano un ottima vestibilità in modo da non segnare l'abito. Per questo, i materiali più idonei, che devono essere morbidi e impalpabili, sono la seta e la microfibra. Poco spazio per la scelta del colore, la tradizione impone il bianco, ma si può optare anche per l'effetto nudo! Per quel che riguarda le calze, dovrebbero essere velate, impalpabili e finissime, i 10 denari sintetizzano la trasparenza migliore. Il colore deve avvicinarsi il più possibile alla tonalità dell'abito o delle scarpe, altrimenti si potrà optare anche per l'effetto "nudo". Autoreggenti o collant? E' indubbio che le prime siano più sensuali e raffinate, ma in alcuni casi è meglio optare per i collant, perché segnano meno. Ed ora l'ultimo tocco: i gioielli. Le mani devono essere spoglie per ricevere e mettere in evidenza la fede; assolutamente inopportuno l'orologio. Per dar luce al viso perfetti gli orecchini di diamante. Al collo un filo di perle o un girocollo di platino.